Normativa Leggi Decreti del presidente della repubblica, del Ministro ... - Delibere, Regolamenti, Ordinanze, Circolari

Normativa Nazionale   Normativa  Leggi









P. 20/03/2007

AGENZIA DEL TERRITORIO Provvedimento 20 marzo 2007

Estensione del servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale, relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite (Docfa) e approvazione di nuove specifiche tecniche.

IL DIRETTORE DELL'AGENZIA

-Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999 n. 300 e successive integrazioni e modificazioni e, in particolare, l'art. 64 riguardante l'Agenzia del territorio;

- Visto il decreto del Ministro delle finanze n. 1390 del 28 dicembre 2000, come modificato dal successivo decreto ministeriale 20 marzo 2001 n. 139, con cui sono state rese esecutive, a decorrere dal 1° gennaio 2001, le agenzie fiscali previste dagli articoli dal 62 al 65 del citato decreto legislativo n. 300/1999;

-Visto il decreto del Ministro delle finanze 19 aprile 1994 n. 701, concernente il «Regolamento recante norme per l'automazione delle procedure di aggiornamento degli archivi catastali e delle conservatorie dei registri immobiliari » e, in particolare, l'art. 3, in cui si prevede che gli atti di aggiornamento del catasto possono essere trasmessi per via telematica all'ufficio competente, mediante l'utilizzo del programma di ausilio distribuito dall'amministrazione finanziaria, e con le modalità e le procedure dalla stessa definite;

- Visto il decreto legislativo 18 maggio 2001 n. 280, il quale prevede che le funzioni amministrative in materia di catasto terreni ed urbano, nell'ambito delle province di Trento e di Bolzano, nonchè dei comuni in provincia di Vicenza e di Brescia che ne facciano richiesta, presso i quali vige il sistema dei libri fondiari gestito dalla provincia autonoma di Trento, sono esercitate, per delega dello Stato, dalle province autonome;

-Visto il decreto direttoriale 7 novembre 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 282 del 4 dicembre 2001, concernente la «Presentazione delle planimetrie degli immobili urbani e degli elaborati grafici, nonchè dei relativi dati metrici, su supporto informatico unitamente alle dichiarazioni di nuova costruzione e di variazione di unità immobiliari da presentare agli uffici dell'Agenzia del territorio»;

-Visto l'art. 1, comma 374, della legge 30 dicembre 2004 n. 311;

-Visto il provvedimento del direttore dell'Agenzia del territorio 22 marzo 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 70 del 25 marzo 2005, che fissa termini, condizioni e modalità relative alla presentazione del modello unico informatico di aggiornamento degli atti catastali, e rinvia ad appositi provvedimenti del direttore dell'Agenzia del territorio l'approvazione delle specifiche tecniche del modello unico informatico catastale relativamente a determinate tipologie di atti di aggiornamento;

- Visto il provvedimento del direttore dell'Agenzia del territorio 22 marzo 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 77 del 4 aprile 2005, che prevede l'attivazione del servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite, limitatamente ad alcune aree geografiche;

-Visto il provvedimento del direttore dell'Agenzia del territorio 2 febbraio 2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 33 del 9 febbraio 2006, con cui il servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite è stato esteso, in via sperimentale, ad ulteriori aree geografiche;

-Visto il provvedimento del direttore dell'Agenzia del territorio 2 maggio 2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 106 del 9 maggio 2006, con cui il servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite è stato esteso, in via sperimentale, ad ulteriori aree geografiche;

- Visto il provvedimento del direttore dell'Agenzia del territorio 23 giugno 2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 150 del 30 giugno 2006, con cui il servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite è stato esteso, in via sperimentale, ad ulteriori aree geografiche;

-Visto il provvedimento del direttore dell'Agenzia del territorio 13 luglio 2006, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 165 del 18 luglio 2006, con cui il servizio di trasmissione telematica del modello unico informatico catastale relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle uni- tà immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite è stato esteso, in via sperimentale, ad ulteriori aree geografiche;

-Considerata l'esigenza, in relazione agli sviluppi tecnologici dei sistemi informatici in dotazione dell'amministrazione, di approvare le nuove specifiche tecniche del modello unico informatico catastale relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite;

-Considerato inoltre che, a seguito dell'esito positivo della fase sperimentale, è opportuno estendere il servizio per la presentazione in via telematica delle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e delle dichiarazioni di variazione dello stato dei beni (Docfa) a tutto il territorio nazionale;

Dispone:

Art. 1 - Specifiche tecniche

1. Sono approvate le nuove specifiche tecniche del modello unico informatico catastale relativo alle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e alle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite, riportate nell'allegato n. 1.

2. Fino al 31 ottobre 2007 il modello unico di cui al comma 1 può essere predisposto secondo le specifiche approvate con il provvedimento del direttore dell'Agenzia del territorio 22 marzo 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 77 del 4 aprile 2005.

Art. 2 - Estensione del servizio

1. Il servizio di trasmissione telematica degli atti di aggiornamento costituiti dalle dichiarazioni per l'accertamento delle unità immobiliari urbane di nuova costruzione e dalle dichiarazioni di variazione dello stato, consistenza e destinazione delle unità immobiliari urbane censite è attivato su tutto il territorio nazionale, ad eccezione dei territori nei quali le funzioni amministrative in materia di catasto edilizio urbano sono esercitate dalle province autonome di Trento e Bolzano, ed esteso a tutti i tecnici professionisti abilitati alla redazione degli atti di aggiornamento medesimi.

Art. 3 - Entrata in vigore

1. Il presente provvedimento sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana ed entra in vigore il giorno successivo alla sua pubblicazione. Roma, 20 marzo 2007 Il direttore dell'Agenzia: Picardi Allegato 1 SPECIFICHE TECNICHE DEL MODELLO UNICO INFORMATICO CATASTALE PER LA TRASMISSIONE TELEMATICA DEGLI ATTI DI AGGIORNAMENTO COSTITUITI DALLE DICHIARAZIONI PER L'ACCER- TAMENTO DELLE UNITA' IMMOBILIARI URBANE DI NUOVA COSTRUZIONE E DALLE DICHIARAZIONI DI VARIAZIONE DELLO STATO, CONSISTENZA E DESTINAZIONE DELLE UNITA' IMMOBILIARI URBANE CENSITE.

1. Composizione del modello unico informatico catastale. Il modello unico informatico catastale per la trasmissione telematica degli atti di aggiornamento di cui all'art. 1, è costituito da un documento informatico, in formato PDF (Portable Document Format) versione 1.4, identificato da: nome documento: sei caratteri alfanumerici, dove i primi due hanno valore fisso «NC», il terzo carattere vale «A» nel caso di nuova costruzione e «V» nel caso di variazione di unità immobiliare censita, gli ultimi tre caratteri sono costituiti da un progressivo numerico; estensione: di valore fisso «PDF», a titolo esemplificativo si riporta il nome documento di un modello unico informatico catastale relativo a dichiarazione di nuova costruzione: NCA001.PDF. Ogni documento contiene le informazioni relative ai soggetti ed alle unità immobiliari previste dai quadri D1, 1N e 2N del modello unico informatico catastale; inoltre, per ogni unità immobiliare urbana, appartenente alle categorie catastali di gruppo A, B, C, D ed E, e, ove necessario, per la rappresentazione delle parti comuni del fabbricato, contiene la rappresentazione delle schede che compongono la planimetria catastale o l'elaborato planimetrico. Il contenuto del documento può essere visualizzato mediante qualsiasi prodotto software per la lettura di documenti in formato PDF versione 1.4 o superiore. La sezione allegati del documento PDF contiene i seguenti archivi: un file identificato dal nome documento e dall'estensione DAT (es. NCA001.DAT), contenente le informazioni relative ai soggetti e agli immobili contenuti nel modello unico informatico catastale, come riportato nel sub-allegato 1 del provvedimento dell'Agenzia del territorio del 22 marzo 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 77 del 4 aprile 2005; un file opzionale per la ripresentazione di atti intermedi mancanti, limitatamente alle dichiarazioni di variazione di unità immobiliari censite, identificato dal nome documento, in cui il terzo carattere assume valore fisso «P» e dall'estensione DAT (es. NCP001.DAT), contenente le informazioni relative a dichiarazioni di nuova costruzione, dichiarazioni di variazione di unità immobiliari censite e a volture catastali, come riportato nel sub-allegato 2 del succitato provvedimento; un file contenente le informazioni relative ai dati metrici delle unità immobiliari urbane, di categoria ordinaria, presenti nel modello unico informatico catastale, come riportato nel sub-allegato 3 del succitato provvedimento, identificato dal nome documento, in cui il secondo carattere assume valore fisso «M» e dall'estensione DAT (es. NMA001.DAT); un file contenente l'elenco delle unità immobiliari e delle parti comuni del fabbricato presenti nel modello unico informatico catastale e la relativa descrizione della destinazione d'uso come riportato nel sub-allegato 4 del succitato provvedimento, identificato dal nome documento, in cui i primi due caratteri assumono valore fisso «EP» e dall'estensione DAT (es. EPA001.DAT); un file contenente le informazioni per il collegamento degli elaborati grafici prodotti per le unità immobiliari urbane presenti nel modello unico informatico catastale e per la descrizione delle parti comuni del fabbricato, così come prodotto dalla procedura Docfa, identificato dal nome documento e dall'estensione ATT (es. NCA001.ATT). Per ogni unità immobiliare urbana, di categoria ordinaria, il documento informatico contiene: un file di formato NTF (National Transfer Format release

1.1), associato ad una scheda della planimetria catastale, contenente le informazioni relative alle superfici delle diverse tipologie di ambiente che compongono l'unità immobiliare, per la determinazione della superficie catastale in conformità a quanto disposto dal decreto del Presidente della Repubblica n. 138/1998, come riportato nel sub-allegato 5 del succitato provvedimento, identificato dal nome della scheda planimetrica a cui si riferisce con l'aggiunta del prefisso «N» (es. N0000001.001).

 

Pagina 1/1

 



Normativa Italiana | Privacy, Disclaimer, © | Contact

2008-2011© Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional