Normativa Leggi Decreti del presidente della repubblica, del Ministro ... - Delibere, Regolamenti, Ordinanze, Circolari

Normativa Nazionale   Normativa  Leggi









O.M. 16/01/2003 n. 3261

e) imporre, al fine di consentire l'attuazione dell'attività di controllo sugli scarichi di cui all'art. 1, sia nel caso di scarico temporaneo in laguna, sia nella situazione di scarico a regime, ai soggetti autorizzati, la posa in opera, con oneri a proprio carico, di misuratori di portata e campionatori in automatico

f) provvedere alla chiusura degli scarichi diretti in laguna che non siano stati adeguati alle prescrizioni di cui all'art. 1, comma 2, lettera b)

g) autorizzare gli allacci alla rete fognaria di competenza commissariale, nei tratti già realizzati ed in funzione.

2. Le attività del commissario delegato di cui al comma 1, attinenti alle competenze ordinariamente attribuite agli enti locali, sono esercitate con modalità definite d'intesa con gli enti medesimi.

3. Il commissario delegato promuove le procedure espropriative, provvede al completamento di quelle in atto, finalizzate alla necessaria acquisizione di aree occorrenti ed alla costituzione di servitù, assumendo tutte le ulteriori conseguenti iniziative procedimentali, altresì provvedendo a tutti gli ulteriori incombenti anche connessi alla titolarità dei diritti conseguenziali. Le procedure dovranno essere connesse alle opere realizzate con la prece-

4. Il commissario delegato relaziona, con cadenza trimestrale, al Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio nonchè al Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri sullo stato di attuazione dei programmi di cui agli articoli 2 e 3 nonchè sull'attuazione degli interventi di cui al presente articolo, inviandone copia alla regione Toscana.

Art. 6.

1. La commissione tecnico scientifica di cui all'art. 3 dell'ordinanza del Ministro dell'interno delegato per il coordinamento della protezione civile n. 3198 del 23 aprile 2002, già nominata con Decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio n. GAB/DEC/072/2002 in data 3 ottobre 2002, continua ad espletare le sue funzioni consultive e coadiuva il commissario delegato - sindaco di Orbetello.

2. I compensi ed il rimborso spese spettanti al commissario delegato saranno fissati con apposito Decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio.

3. Per lo svolgimento delle proprie funzioni il commissario delegato si avvale della struttura di personale prevista all'art. 2, comma 5, dell'ordinanza del Ministro dell'interno delegato per il coordinamento della protezione civile n. 3198 del 23 aprile 2002, integrata di sei unità di personale individuate con le modalità di cui all'art. 2, comma 5, dell'ordinanza n. 3198/2002 o mediante assunzioni con contratto a tempo determinato, correlato alla durata dello stato di emergenza, in deroga alle norme di cui agli articoli 7, 24, 35 e 36 del Decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, e successive modifiche.

4. Al personale di cui al comma 3, appartenente alla pubblica amministrazione, spetta un compenso forfetario rapportato a quarantacinque ore di lavoro straordinario mensile per ciascuna unità, calcolato sulla base degli importi orari spettanti in relazione alle qualifiche di appartenenza. Per il responsabile della struttura e per il personale in quiescenza rimangono validi i compensi determinati con provvedimento del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio.

5. Per le attività di studio, progettazione, direzione dei lavori, gestione della sicurezza, attività di collaudo, è consentito l'utilizzo di personale estraneo alla pubblica amministrazione. Il compenso relativo alle prestazioni rese da detto personale è determinato sulla base delle vigenti tariffe professionali.

6. Per le attività di propria competenza relative all'attuazione della presente ordinanza, il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio si avvale di ulteriori due unità di personale, da reperire con le modalità di cui all'art. 2, comma 8, dell'ordinanza del Ministro dell'interno delegato per il coordinamento della protezione civile n. 3198 del 23 aprile 2002.

7. Per la gestione contabile, il commissario delegato si raccorda con la struttura operativa dell'ufficio territoriale di Governo-prefettura di Grosseto. Al personale di tale struttura, dipendente della prefettura di Grosseto, designato dal prefetto, per un numero massimo di sette unità, è attribuito, in relazione alle prestazioni effettivamente svolte a supporto della gestione commissariale, un compenso forfetario rapportato a quaranta ore di lavoro straordinario mensile per ciascuna unità.

8. Gli oneri derivanti dall'applicazione del presente articolo gravano sulle risorse assegnate al commissario delegato.

Art. 7.

1. Per la realizzazione degli interventi di cui alla presente ordinanza, il commissario delegato - sindaco di Orbetello utilizza le risorse finanziarie già assegnate e trasferite al precedente commissario delegato - Presidente della regione Toscana, ai sensi dell'art. 4 dell'ordinanza del Ministro dell'interno delegato per il coordinamento della protezione civile n. 3198 del 23 aprile 2002, che a tal fine sono versate, in deroga alle disposizioni della Legge e del regolamento di contabilità generale dello Stato relative alla contabilità speciale, direttamente sulla contabilità speciale di tesoreria intestata al commissario delegato - sindaco di Orbetello per gli interventi di emergenza nella medesima laguna.

2. Il commissario delegato può impegnare le spese relative all'attuazione della presente ordinanza nei limiti delle risorse dalla stessa assegnate.

3. Il commissario delegato è tenuto a rendicontare le spese sostenute per le attività di cui alla presente ordinanza con le modalità previste dalla vigente legislazione in materia di contabilità generale dello Stato.

1. Il Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri resta estraneo ad ogni rapporto contrattuale scaturito dalla applicazione della presente ordinanza. La presente ordinanza sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 16 gennaio 2003 Il Presidente: Berlusconi

 

Pagina 2/2 - pagine: [1] [2]

 



Normativa Italiana | Privacy, Disclaimer, © | Contact

2008-2011© Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional