Normativa Leggi Decreti del presidente della repubblica, del Ministro ... - Delibere, Regolamenti, Ordinanze, Circolari

Normativa Nazionale   Normativa  Leggi









O. 30/12/2003 n. 384

ORDINANZA COMMISSARIO GOVERNATIVO PER L'EMERGENZA IDRICA IN SARDEGNA 30 DICEMBRE 2003

(GU n. 42 del 20-2-2004)

Attuazione ordinanza n. 255 del 23 ottobre 2002. Intervento «Opere urgenti per il recupero risorse idriche con riduzione perdite». Approvazione progetto esecutivo «Realizzazione del sistema di sollevamento della acque del Rio Oddastru al canale di adduzione del distretto irriguo di Arzachena». Affidamento all'ente attuatore Consorzio di bonifica della Gallura.

(Ordinanza n. 384).

Il Sub Commissario Governativo

-Vista l' ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 2409 del 28 giugno 1995, con la quale il Presidente della regione è stato nominato, ai sensi dell'art. 5 della Legge 24 febbraio 1992, n. 225, Commissario Governativo per l'emergenza idrica in Sardegna;

-Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 2424 del 24 febbraio 1996, con la quale sono state apportate modifiche ed integrazioni alla predetta ordinanza n. 2409 del 28 giugno 1995;

-Vista l'ordinanza del Ministro dell'interno - delegato per la protezione civile n. 3196 del 12 aprile 2002 - articoli 13 e 14;

-Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3243 del 29 settembre 2002 con la quale sono stati conferiti ulteriori poteri al Commissario governativo;

-Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 dicembre 2001 con il quale è stato prorogato lo stato di emergenza idrica in Sardegna fino alla data del 31 dicembre 2003;

-Viste le ordinanze n. 25 del 31 dicembre 1995, n. 42 del 20 maggio 1996, n. 52 del 9 agosto 1996, n. 111 del 17 novembre 1998 e n. 128 del 28 dicembre 1998, n. 148 del 16 luglio 1999, n. 152 del 2 luglio 1999, n. 171 dell'11 novembre 1999, n. 255 del 23 ottobre 2001, n. 268 del 24 ottobre 2001, n. 296 del 19 giugno 2002, n. 299 del 27 giugno 2002, n. 304 dell'11 luglio 2002, n. 305 dell'11 luglio 2002 e n. 337 del 31 dicembre 2002 con le quali sono stati individuati gli interventi commissariali per il superamento dell'emergenza idrica in Sardegna;

-Atteso che tra le opere previste per il superamento dell'emergenza idrica, ordinanza n. 255 del 23 ottobre 2001, è ricompreso l'intervento «Opere urgenti per il recupero risorse idriche con riduzione perdite» per un importo complessivo di Euro 2.065.827,59;

-Atteso che con la predetta ordinanza il Consorzio di bonifica della Gallura è stato individuato ai fini della realizzazione dell'intervento sopraccitato, quale ente attuatore, ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 5, dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 2409 del 28 giugno 1995;

- Atteso che l'intervento predetto, è finanziato per l'importo di Euro 2.065.827,59 con i fondi a disposizione del Commissario governativo nella contabilità speciale n. 1690/3 presso la Sezione di Tesoreria provinciale di Cagliari intestata a «Presidente della giunta regionale - Emergenza idrica»;

-Atteso che tale suddetto importo sara messo a disposizione per la realizzazione dell'intervento predetto in una contabilità speciale di tesoreria;

- Atteso che con nota commissariale prot. 1104/EI in data 23 ottobre 2002, è stato chiesto al Ministero dell'economia e finanze di autorizzare l'Amministrazione centrale della Banca d'Italia all'apertura, presso la Sezione di Tesoreria provinciale dello Stato di Cagliari, della seguente contabilità speciale, da alimentare con girotondi dalla contabilità speciale n. 1690/3 sopra menzionata;

- Atteso che la sopraccitata contabilità è stata aperta con il n. 3075, e che titolare della medesima ai fini dell'attuazione della presente ordinanza, è il Presidente pro-tempore del consorzio predetto;

-Atteso che con nota prot. 23 aprile 2002 il Consorzio di bonifica della Gallura ha comunicato di aver previsto con D.D.A. n. 60 del 26 febbraio 2002 di destinare le somme concesse dalla suddetta ordinanza alla realizzazione delle seguenti opere:

-Realizzazione del sistema di rilancio delle acque del Rio San Giovanni per l'approvvigionamento del bacino Pinna nel distretto irriguo di Arzachena

- Realizzazione del sistema di sollevamento delle acque del Rio Toltu per l'approvvigionamento del distretto irriguo di Olbia

- Realizzazione del sistema di sollevamento delle acque del Rio Oddastru al canale di adduzione nel distretto irriguo di Arzachena

-Lavori di impermeabitizzazione dei bacini di compenso {B} e {T} e sostituzione tratte di condotte fatiscenti Euro 450.000 Euro 282.000 Euro 243.000 Euro 1.090.827,59

- Atteso che il Consorzio di bonifica della Gallura ha trasmesso per l'approvazione, con nota prot. 1892/03 del 5 maggio 2003, il progetto «esecutivo» dell'intervento «Realizzazione del sistema di sollevamento delle acque del Rio Oddastru al canale di adduzione nel distretto irriguo di Arzachena» per un importo complessivo di Euro 243.000,00 così articolato:

A) LAVORI A1) Lavori a base d'asta A2) Oneri per la sicurezza (non soggetti a ribasso) Sommano

B) SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMM.NE B1) Spese generali B2) IVA B3) Allaccio ENEL B4) Imprevisti Sommano Totale Euro 156.111,83 Euro 3.285,02 Euro 159.396,85 Euro 20.721,59 Euro 36.041,69 Euro 21.174,73 Euro 5.683,14 Euro 83.603,15 Euro 243.000,00

-Atteso che l'Assessorato regionale dei lavori pubblici con nota prot. 26079 del 21 novembre 2003 ha trasmesso il parere favorevole reso dall'ufficio tecnico istruttore n. 25 del 20 novembre 2003 all'approvazione del progetto «esecutivo» dell'opera predetta;

-Viste le ordinanze del Commissari governativo n. 81 del 12 agosto 1997, e n. 154 del 30 luglio 1999, con le quali il direttore dell'Ufficio del Commissario, ai sensi dell'art. 2 dell'ordinanza 2409/95, è stato nominato Sub- Commissario governativo per gli atti di gestione della contabilità speciale di tesoreria intestata al «Presidente della giunta regionale -Emergenza idrica » e per l'attuazione della programmazione commissariale;

-Atteso pertanto che l'emanazione del presente atto rientra tra le funzioni delegate al Sub-Commissario Governativo con le ordinanze commissariali sopraccitate;

Ordina:

Art. 1. Quadro economico del progetto

1. Sulla base del parere U.T.I. citato in premessa, è approvato il progetto dei lavori di «Realizzazione del sistema di sollevamento delle acque del Rio Oddastru al canale di adduzione del distretto irriguo di Arzachena» per l'importo di Euro 243.000,00 così articolato:

A) LAVORI A1) Lavori a base d'asta A2) Oneri per la sicurezza (non soggetti a ribasso) Sommano

B) SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMM.NE B1) Spese generali B2) IVA B3) Allaccio ENEL B4) Imprevisti Sommano Totale Euro 156.111,83 Euro 3.285,02 Euro 159.396,85 Euro 20.721,59 Euro 36.041,69 Euro 21.174,73 Euro 5.683,14 Euro 83.603,15 Euro 243.000,00

2. I lavori di cui al progetto «esecutivo» approvato con la presente ordinanza sono dichiarati di pubblica utilità.

3. Il termine per il compimento delle procedure espropriative è fissato, ai sensi del Decreto del Presidente della Repubblica 8 giugno 2001, n. 327, alla data 30 dicembre 2008.

Art. 2. Affidamento all'ente attuatore e finanziamento

1. Il Consorzio di bonifica della Gallura è incaricato, ai sensi e per gli effetti di cui all'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 2409 del 28 giugno 1995, art. 5, comma 1, secondo periodo, di attuare l'intervento «Realizzazione del sistema di sollevamento delle acque del Rio Oddastru al canale di adduzione del distretto irriguo di Arzachena» secondo il progetto di cui all'art. 1 provvedendo all'espletamento delle procedure d'appalto.

2. Ai sensi dell'art. 2, primo comma, dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 2409 del 28 giugno 1995, il Presidente pro-tempore del Consorzio di bonifica della Gallura, è nominato Sub-Commissario governativo delegato all'attuazione dell'intervento sopraccitato, nonchè, titolare della contabilità di tesoreria in corso di apertura presso la Sezione di Tesoreria provinciale dello Stato in Cagliari.

3. L'articolazione dell'importo globale dell'intervento pari a Euro 243.000,00 nelle voci per lavori a base d'asta, per eventuali forniture e somministrazioni, espropriazioni, imprevisti, spese generali ed I.V.A., è definita nel seguente modo:

A) LAVORI A1) Lavori a base d'asta Euro 156.111,83 A2) Oneri per la sicurezza (non soggetti a ribasso) Euro 3.285,02 Sommano Euro 159.396,85

B) SOMME A DISPOSIZIONE DELL'AMM.NE B1) Spese generali Euro 20.721,59 B2) IVA Euro 36.041,69 B3) Allaccio ENEL Euro 21.174,73 B4) Imprevisti Euro 5.683,14 Sommano Euro 83.603,15 Totale Euro 243.000,00

4. Per l'esecuzione dell'opera predetta, in dipendenza della presente ordinanza, con successivo atto di determinazione, verrà messa a disposizione ed impegnata nella contabilità speciale di cui all'ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 2409/1995, attivata presso la Tesoreria provinciale dello Stato in Cagliari, con il n. 1690/3, ed intestata a «Presidente della regione Sardegna - Emergenza idrica» la somma di Euro 243.000,00.

5. L'importo verrà corrisposto, con le modalità di seguito indicate, per la realizzazione delle opere nella configurazione risultante dagli elaborati progettuali approvati, e per il sostenimento di ogni onere finanziario, conseguente o connesso alla realizzazione delle opere stesse ed agli adempimenti previsti dal presente atto.

6. Le prestazioni svolte dal Consorzio di bonifica della Gallura in esecuzione del presente affidamento, comprese la progettazione delle opere, la direzione dei lavori, la contabilizzazione, i collaudi e le spese generali in genere, saranno compensate con il riconoscimento di una percentuale forfetaria da calcolare sull'importo dei lavori, delle somministrazioni e delle espropriazioni, secondo parametri fissati dal Decreto del Presidente della Regione 19 settembre 1986, n. 97 in attuazione alla Legge regionale n. 44/1986, art. 24, incrementata, ai sensi dell'art. 26, comma 2 della Legge regionale n. 37 del 21 dicembre 1996, dell'importo delle eventuali somme da erogare per I.V.A. nella misura dovuta per Legge.

7. Qualora a seguito dell'espletamento delle procedure di gara per l'aggiudicazione dei lavori, vengano realizzate economie sull'importo previsto per i lavori a base d'asta, le stesse sono automaticamente decurtate dalla voce del relativo quadro economico sopra indicato e, proporzionalmente dalla voce I.V.A. sui lavori.

8. Il Consorzio di bonifica della Gallura dovrà comunicare all'Ufficio del commissario governativo, entro trenta giorni dalla data di aggiudicazione dei lavori, il quadro economico rideterminato al netto delle economie di cui al punto precedente.

9. Tali economie saranno oggetto di riprogrammazione da parte del Commissario governativo.

10. Qualora alla chiusura dell'affidamento, dovesse risultare dalla certificazione finale delle spese una somma inferiore a quella oggetto del presente affidamento, quale definitivizzatasi anche in misura inferiore, a seguito della variazione automatica dei quadri economici di cui ai precedenti due commi, l'ammontare differenziale costituirà elemento di detrazione nella determinazione della chiusura dei conti con il Commissario.

11. Resta a carico del Consorzio di bonifica della Gallura ogni qualsiasi onere economico e/o richiesta risarcitoria che possa essere vittoriosamente avanzata al Consorzio di bonifica della Gallura stesso a qualunque titolo connesso alla realizzazione delle opere in oggetto di affidamento e per la quale non sia riconoscibile il legittimo contributo finanziario dell'affidante e secondo suo insindacabile giudizio, comunque nei limiti delle somme disponibili al momento della certificazione finale delle spese.

12. Resta ugualmente a carico del Consorzio di bonifica della Gallura ogni maggiore onere comunque determinato dalle varianti di cui all'art. 25, comma 1, lettera d) della Legge 109/94 e successive modifiche ed integrazioni.

13. Si conviene espressamente che ogni eventuale eccedenza di spesa rispetto al quadro economico, di cui al presente affidamento, per qualsiasi motivo determinata resterà a carico del Consorzio di bonifica della Gallura che vi farà fronte con mezzi finanziari reperiti a sua cura ed onere.

 

Pagina 1/2 - pagine: [1] [2]

 



Normativa Italiana | Privacy, Disclaimer, © | Contact

2008-2011© Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional