Normativa Leggi Decreti del presidente della repubblica, del Ministro ... - Delibere, Regolamenti, Ordinanze, Circolari

Normativa Nazionale   Normativa  Leggi









O. 26/10/2005 n. B/13

REGIONE TOSCANA ORDINANZA 26 ottobre 2005 n. B/13

Ordinanze del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3321 del 23 ottobre 2003 e n. 3435 del 27 maggio 2004. Liquidazione a favore dei comuni di Borgo a Mozzano, Piteglio, Pistoia e Villa Basilica, al fine di consentire l'erogazione dei contributi ai privati danneggiati.

Il Commissario delegato

-Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225 «Istituzione del Servizio nazionale della protezione civile»;

-Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 29 novembre 2002 con cui è stato dichiarato lo stato di emergenza nei territori delle province di Lucca e Pistoia, colpiti dall'eccezionale evento atomosferico del giorno 23 ottobre 2002, prorogato con decreto del 5 dicembre 2003;

-Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3321 in data 23 ottobre 2003 con la quale l'assessore alla protezione civile della regione Toscana Tommaso Franci è nominato commissario delegato per la predetta situazione di emergenza;

- Vista la successiva ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3328 del 27 novembre 2003 con cui è stato integrato l'art. 1, comma 3, lettera

c), dell'ordinanza n. 3321/2003;

-Viste le competenze attribuite al commissario delegato ai sensi delle ordinanze sopra richiamate;

- Preso atto che l'art. 4 dell'ordinanza n. 3321/2003 per lo svolgimento di tali competenze assegna al commissario le risorse di cui alle ordinanze n. 3311 e n. 3312 del 2003, in base alle quali sono disponibili complessivamente Euro 12.613.822,32;

-Considerato che, per garantire continuità alle attività precedentemente avviate in regime straordinario, l'art. 1 dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3435 del 27 maggio 2005 prevede che il nuovo assessore alla protezione civile subentri fino al 31 dicembre 2005 nell'incarico di commissario delegato attribuito al precedente assessore alla protezione civile Tommaso Franci;

-Preso atto che, ai sensi del predetto articolo, l'attuale commissario delegato provvede in regime ordinario all'attuazione ed al completamento degli interventi e delle opere le cui procedure sono in corso;

-Preso atto che per l'espletamento delle suddette attività l'art. 2 della citata ordinanza Presidente del Consiglio dei Ministri autorizza l'attuale commissario delegato ad avvalersi del personale già operante presso la struttura commissariale e della collaborazione degli uffici regionali, degli enti locali anche territoriali e delle amministrazioni periferiche dello Stato;

-Vista ordinanza B/1 che sulla base delle esigenze finanziarie segnalate destina Euro 4.000.000,00 alla procedura contributiva;

-Considerato che con la ordinanza B/1 il commissario delegato ha ritenuto di applicare alle predette procedure le disposizioni operative di cui ai decreti dirigenziali n. 3632/2003 e n. 5957/2003 e di dare avvio alla concessione dei contributi a beneficio dei privati e delle imprese danneggiati;

-Visto che ai sensi dell'art. 1, comma 2, dell'ordinanza n. 3321/2003 il commissario delegato ha affidato ai comuni individuati nelle ordinanze commissariali B/1 e B/2 lo svolgimento delle attività istruttorie, di erogazione e di controllo delle domande di contributo presentate dai privati danneggiati;

- Richiamata l'ordinanza B/7 del 25 ottobre 2004 con cui il commissario delegato ha ritenuto di applicare la percentuale massima di contributo prevista dal decreto dirigenziale n. 3632 del 19 giugno 2003 e ha indicato la documentazione necessaria per la rendicontazione;

- Vista la richiesta di liquidazione da parte del comune di Borgo a Mozzano prot. n. 16508 del 19 settembre 2005 per l'importo complessivo di Euro 12.294,00 a saldo del contributo per i privati danneggiati che hanno presentato la documentazione della spesa;

- Vista altresì la comunicazione prot. n. 7366 del 3 ottobre 2005 con cui il comune di Piteglio ha richiesto l'erogazione del saldo del contributo a beneficio dei privati danneggiati che hanno presentato la documentazione contabile per complessivi Euro 4.243,80;

- Considerata la nota prot. 59641 del 6 ottobre 2005 con cui il comune di Pistoia ha richiesto la somma complessiva di Euro 93.697,08 di cui Euro 22.200,24 per la erogazione dell'anticipo Euro 71.496,84 per l'erogazione del saldo ai privati danneggiati che hanno presentato la documentazione della spesa;

- Vista infine la nota dell'11 ottobre 2005, prot. n. 7153, con cui il comune di Villa Basilica ha richiesto a saldo del contributo ai privati danneggiati che hanno presentato la documentazione della spesa un importo totale di Euro 36.720,84;

- Preso atto che i predetti comuni hanno trasmesso la documentazione richiesta ai fini della rendicontazione (allegato «A» ordinanza commissariale B/7) agli atti dell'ufficio;

-Visto che il settore sistema regionale di protezione civile ha verificato la completezza e la conformità della suddetta documentazione alle finalità di cui all'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3321/2003, conservando una copia agli atti dell'ufficio;

- Ritenuto pertanto di procedere alla liquidazione complessiva di Euro 146.955,72 di cui Euro 12.294,00 a favore del comune di Borgo a Mozzano, Euro 4.243,80 a favore del comune di Piteglio, Euro 93.697,08 a favore del comune di Pistoia e Euro 36.720,84 a favore del comune di Villa Basilica al fine di consentire la erogazione del saldo del contributo ai privati danneggiati;

Ordina:

1. Di liquidare, come descritto in premessa, la somma complessiva di Euro 146.955,72 al fine di consentire la erogazione del saldo del contributo ai privati danneggiati dall'evento specificato in narrativa, a favore dei comuni di seguito indicati, in particolare: Euro 12.294,00 al comune di Borgo a Mozzano; Euro 4.243,80 al comune di Piteglio; Euro 93.697,08 al comune di Pistoia; Euro 36.720,84 al comune di Villa Basilica.

2. Di imputare la predetta liquidazione a favore dei predetti comuni sulle risorse depositate sulla contabilità speciale intestata al commissario delegato presso la Banca d'Italia - sezione di tesoreria provinciale di Firenze n. 3959, destinate ai sensi delle ordinanze del Presidente del Consiglio dei Mininstri n. 3321/2003 e n. 3435/2005.

3. Di stabilire, ai sensi delle disposizioni regionali approvate con decreto dirigenziale n. 3632/2003, che i comuni medesimi provvedano alla erogazione della somma richiesta entro trenta giorni dall'avvenuta disponibilità dei fondi.

4. Di prevedere inoltre che i comuni, effettuate le erogazioni, inviino a questo ufficio gli atti di impegno e liquidazione, mandati di pagamento e relative quietanze (allegato «A» ordinanza commissariale B/7 del 25 ottobre 2004).

5. Di comunicare la presente ordinanza al comune di Borgo a Mozzano, Piteglio, Pistoia e Villa Basilica e di disporne la pubblicazione per estratto nel Bollettino ufficiale della regione Toscana nonchè nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Firenze, 26 ottobre 2005 Il Commissario delegato: Artusa

 

Pagina 1/1

 



Normativa Italiana | Privacy, Disclaimer, © | Contact

2008-2011© Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional