Normativa Leggi Decreti del presidente della repubblica, del Ministro ... - Delibere, Regolamenti, Ordinanze, Circolari

Normativa Nazionale   Normativa  Leggi









O. 25/02/2005 n. A/19

REGIONE TOSCANA Ordinanza 25 febbraio 2005 A/19

Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 3325 del 7 novembre 2003 - Attuazione dell'ordinanza n. A/1 del 18 dicembre 2003, del- l'ordinanza n. A/6 del 14 giugno 2003 e dell'ordinanza A/16 del 14 gennaio 2005, in relazione al finanziamento dell'intervento di recupero e/o smaltimento dei rifiuti depositati, a seguito dell'alluvione del settembre 2003, in aree private nel comune di Carrara.

IL COMMISSARIO DELEGATO

-Vista la legge 24 febbraio 1992, n. 225 ĢIstituzione del Servizio nazionale della protezione civileģ;

- Visto che per gli eccezionali eventi atmosferici che hanno colpito il territorio della provincia di Massa Carrara il 23 e 24 settembre 2003, il Presidente del Consiglio dei Ministri con decreto del 29 settembre 2003 ha dichiarato lo stato di emergenza fino al 31 settembre 2004;

- Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3325 del 7 novembre 2003 con la quale l'assessore alla protezione civile della regione Toscana č stato nominato Commissario delegato, ai sensi e per gli effetti dell'art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;

- Viste le competenze attribuite al Commissario ai sensi degli articoli 1 e 6 dell'ordinanza sopra richiamata; Considerato che l'art. 6 della medesima ordinanza assegna al Commissario, per lo svolgimento di tali competenza, la somma di Euro 10.000.000,00;

- Tenuto conto che con l'art. 7 dell'ordinanza commissariale n. A/1 del 18 dicembre 2003 venivano accantonati Euro 3.000.000,00 per l'intervento di recupero e/o smaltimento dei rifiuti provenienti dall'alluvione del settembre 2003;

- Considerato che con ordinanza n. A/6 del 14 giugno 2003, agli articoli 3 e 4, si č stabilito di utilizzare per la progettazione e realizzazione dell'intervento suddetto la somma di Euro 3.000.000,00 e di individuare il comune di Carrara quale soggetto attuatore, ai sensi del- l'art. 1, comma 2, dell'ordinanza PCM 3325/2003;

- Tenuto conto inoltre che con ordinanza A/16 del 14 gennaio 2005, č stata indicata la documentazione che il comune di Carrara deve presentare al Commissario delegato ai fini della liquidazione dei fondi stanziati per la progettazione ed esecuzione dell'intervento di recupero e/o smaltimento suddetto;

- Preso atto che il comune di Carrara, avvalendosi di quanto stabilito al punto 1 dell'ordinanza n. A/16 del 14 gennaio 2005, ha affidato incarico a professionista esterno per il coordinamento della sicurezza in fase esecutiva dei lavori di recupero e/o smaltimento dei rifiuti stoccati all'interno dello stabilimento Syndial, con determinazione del dirigente ing. S. Altieri n. 62 del 6 ottobre 2004;

- Considerato che il comune di Carrara, avvalendosi di quanto stabilito al punto 1 dell'ordinanza n. A/16 del 14 gennaio 2005, ha affidato ad AMIA S.p.A. il servizio di controllo delle operazioni di smaltimento (carico e pesatura dei rifiuti, conservazione della documentazione prodotta giornalmente e monitoraggio delle attivitā lavorative) con determinazione del dirigente ing. S. Altieri n. 65 del 13 ottobre 2004;

- Considerato che con delibera comunale n. 718 del 23 novembre 2004, č stato approvato il quadro economico, del quale si ritiene attualmente congruente la somma di Euro 2.062.450,00 quale importo totale a cui far riferimento per i pagamenti di cui al punto 5 dell'ordinanza n. A/16 del 14 gennaio 2005;

- Vista la documentazione pervenutaci dal comune di Carrara, comprendente quanto richiesto al punto 4, lettere da a) a g), dell'ordinanza n. A/16 del 14 gennaio 2005; Verificato da parte della struttura regionale competente che la predetta documentazione risulta completa e regolare ai fini della liquidazione;

- Ritenuto dunque di dare attuazione a quanto disposto all'art. 5, lettera

a), dell'ordinanza n. A/16 del 14 gennaio 2005;

-Sentiti gli enti locali interessati;

Ordina:

1. Di liquidare al comune di Carrara, per le motivazioni espresse in premessa, l'importo complessivo di Euro 824.980,00 quale acconto previsto all'art. 5, lettera a), dell'ordinanza n. A/16 del 14 gennaio 2005.

2. Di imputare la predetta liquidazione per un importo complessivo di Euro 824.980,00 a favore del comune di Carrara, sulle risorse depositate sulla contabilitā speciale intestata al Commissario delegato presso la Banca d'Italia - Sezione di Tesoreria provinciale di Firenze n. 3959, destinate ai sensi dell'ordinanza PCM 3325/2003.

3. Di comunicare la presente ordinanza al comune di Carrara e di disporne la pubblicazione per estratto sul bollettino ufficiale della regione Toscana nonchč nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica ita- liana.

Firenze, 25 febbraio 2005 Il commissario delegato: Franci

 

Pagina 1/1

 



Normativa Italiana | Privacy, Disclaimer, © | Contact

2008-2011© Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional