Normativa Leggi Decreti del presidente della repubblica, del Ministro ... - Delibere, Regolamenti, Ordinanze, Circolari

Normativa Nazionale   Normativa  Leggi









O. 15/12/2003 n. 377

ORDINANZA COMMISSARIO GOVERNATIVO PER L'EMERGENZA IDRICA IN SARDEGNA 15 DICEMBRE 2003

(GU n. 5 del 8-1-2004)

Programma commissariale di interventi strategico-emergenziali - undicesimo stralcio operativo - Attuazione ordinanza n. 337 del 31 dicembre 2002 - Area di intervento 3: piano strategico reti idriche - Attribuzione finanziamento commissariale - 3° elenco comuni ammessi.

(Ordinanza n. 377).

Il Commissario Governativo

-Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 2409 del 28 giugno 1995, con la quale il Presidente della regione è stato nominato, ai sensi dell'art. 5 della Legge 24 febbraio 1992, n. 225, commissario governativo per l'emergenza idrica in Sardegna;

-Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 2424 del 24 febbraio 1996, con la quale sono state apportate modifiche ed integrazioni alla predetta ordinanza n. 2409 del 28 giugno 1995;

-Vista l'ordinanza del Ministro dell'interno - Delegato per la Protezione civile n. 3196 12 aprile 2002 - articoli 13 e 14;

-Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3243 del 29 settembre 2002 con la quale sono stati conferiti ulteriori poteri al commissario governativo;

-Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 dicembre 2001 con il quale è stato prorogato lo stato di emergenza idrica in Sardegna fino alla data del 31 dicembre 2003;

-Vista l'ordinanza del commissario governativo per l'emergenza idrica in Sardegna n. 337 del 31 dicembre 2002 con la quale è stato approvato l'undicesimo stralcio operativo del programma di interventi necessari per fronteggiare la situazione di emergenza idrica, nel quale - Area di intervento n. 3 finalizzata al risparmio ed alla riqualificazione delle reti idriche dei centri abitati - è prevista la realizzazione del «Piano Strategico Reti Idriche», volto al recupero di consistenti quantità di risorsa, con la realizzazione di opere di riqualificazione di reti;

-Atteso che la predetta ordinanza prevede per la realizzazione del citato piano strategico sulle reti idriche uno stanziamento complessivo di 90.000.000 euro; O.C.G.E.I.S. 15-12-2003 – Piano strategico reti idriche.

-Atteso che con ordinanza n. 350 del 12 maggio 2003, con la quale è stata data attuazione al piano strategico reti idriche di cui all'ordinanza 337/03, il finanziamento commissariale è stato destinato alle Amministrazioni comunali che hanno partecipato al «Bando per la selezione delle proposte di finanziamento sulla Misura 1.1» pubblicato sul BURAS n. 22 del 29 luglio 2002 e risultano ricomprese nella graduatoria definitiva approvata con determinazione del direttore del servizio dighe e risorse idriche dell'assessorato regionale dei lavori pubblici in data 3 dicembre 2002 n. 1150/SDR, pubblicata sul BURAS n. 36 del 9 dicembre 2002;

- Atteso che, con ordinanza n. 357 del 9 luglio 2003 è stato approvato l'elenco delle amministrazioni comunali ammissibili a finanziamento commissariale integrativo ed il relativo importo assegnabile;

-Atteso che la suddetta ordinanza n. 357 del 9 luglio 2003 all'art. 3 ha previsto, ai fini dell'attribuzione del finanziamento commissariale, la trasmissione, da parte dei comuni ammessi, della seguente documentazione:

A) deliberazione della giunta comunale, con la quale viene approvato il progetto esecutivo dell'intervento complessivo (Ordinanza n. 350 del 12 maggio 2003 -Art. 2, comma 2, punto 2.a) o del lotto funzionale (ordinanza n. 350 del 12 maggio 2003 - Art. 2, comma 2, punti 2.b e 2.c), come indicato dall'Amministrazione comunale nell'istanza di finanziamento recante quanto segue:

-quadro economico del progetto esecutivo;

-elenco degli elaborati progettuali da allegare alla deliberazione;

-indicazione delle fonti di finanziamento del progetto;

- conferma del cofinanziamento comunale nella misura indicata nell'elenco di cui all'ordinanza n. 357/03;

-progetto esecutivo allegato.

B) Provvedimento dell'Amministrazione comunale di indizione della gara d'appalto dell'intervento unico o del lotto funzionale autonomo.

- Atteso che i termini previsti dall'ordinanza n. 357/03 per l'invio, da parte delle Amministrazioni comunali, della documentazione prescritta sono stati stabiliti in trenta giorni dalla pubblicazione dell'ordinanza stessa sul BURAS;

- Atteso che l'ordinanza n. 357 del 9 luglio 2003 è stata pubblicata sul BURAS n. 22 del 22 luglio 2003 e che pertanto il termine per l'invio della documentazione è scaduto il 21 agosto 2003;

-Atteso che la società Hydrocontrol, incaricata dell'assistenza tecnica con l'ordinanza n. 350 del 12 maggio 2003, con nota protocollo n. 1146 del 26 settembre 2003, ha trasmesso il rapporto contentente i risultati dell'istrutto- ria documentale relativa alla verifica del possesso dei requisiti di cui alle ordinanze n. 350/03 e n. 357/03;

-Atteso che con ordinanza n. 366 del 30 settembre 2003 è stato attribuito il finanziamento commissariale a n. 107 comuni la cui documentazione è risultata conforme alle prescrizioni delle sopraccitate ordinanze n. 350/03 e 357/03;

-Atteso che, la medesima ordinanza n. 366 del 30 settembre 2003 ha previsto, per i restanti comuni un approfondimento dell'istruttoria documentale, fissando in trenta giorni dalla richiesta dell'Ufficio del commissario il termine perentorio entro il quale fornire le richieste integrazioni documentali;

-Atteso che con ordinanza n. 369 del 5 novembre 2003 è stato attribuito il finanziamento commissariale a n. 58 comuni che hanno provveduto alla regolarizzazione della documentazione entro la data di emanazione dell'ordinanza stessa, mentre i restanti 57 comuni, per i quali non risultava ancora scaduto il termine di cui all'art. 2, comma 2 della sopra citata ordinanza n. 366/03, potevano provvedere all'invio delle integrazioni documentali anche successivamente;

- Atteso che alla data attuale anche i restanti 57 comuni hanno provveduto a regolarizzare la documentazione, si rende necessario attribuire agli stessi il finanziamento commissariale;

-Atteso che l'onere finanziario relativo all'attribuzione di finanziamento disposta con la presente ordinanza ammonta a Euro 21.694.172,32;

- Atteso che il Ministero dell'economia ha provveduto al riversamento di una prima quota dei fondi programmati con ordinanza n. 337/02 nella contabilità speciale di tesoreria n. 1690 intestata al «Presidente della giunta -Emergenza idrica», con successivo provvedimento si provvederà all'erogazione dei fondi alle amministrazioni comunali assegnatarie di finanziamento con la presente ordinanza;

Ordina:

Art. 1. Elenco amministrazioni comunali assegnatarie di finanziamento commissariale integrativo dell'intervento finanziario di cui al bando a valere sulla Misura 1.1. del POR

1. È attribuito, ai comuni ricompresi nell'elenco allegato alla presente ordinanza per farne parte integrante e sostanziale, il finanziamento commissariale integrativo di cui all'ordinanza n. 350 del 12 maggio 2003, nell'importo indicato nell'allegato medesimo. O.C.G.E.I.S. 15-12-2003 – Piano strategico reti idriche.

2. Le modalità di erogazione e le relative procedure di gestione contabile verranno comunicate ai comuni interessati con successivo provvedimento. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservare e di far osservare la presente ordinanza. La presente ordinanza è immediatamente esecutiva, ed è pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, ai sensi dell'art. 5 della Legge 24 febbraio 1992 n. 225, e nel bollettino ufficiale della regione Sardegna, parte II.

Cagliari, 15 dicembre 2003 Il commissario governativo: Masala Allegato Allegato ordinanza n. 377 del 15 dicembre 2003 Elenco comuni assegnatari di finanziamento commissariale Numero ordinanza Comune Finanziamento integrativo Euro 1 Aggius 400.000,00 2 Aglientu 316.000,00 3 Allai 115.000,00 4 Arborea 400.000,00 5 Ardauli 400.000,00 6 Arzachena 675.000,00 7 Asuni 137.000,00 8 Balnei 400.000,00 9 Bortigiadas 270.000,00 10 Budoni 232.000,00 11 Cuglieri 400.000,00 12 Desulo 384.000,00 13 Fonni 400.000,00 14 Isili 400.000,00 15 Luogosanto 243.000,00 16 Luras 400.000,00 17 Macomer 332.000,00 18 Narcao 228.000,00 19 Nule 221.000,00 20 Olbia 1.600.000,00 21 Ollolai 299.000,00 22 Olzai 400.000,00 23 Orune 160.000,00 24 Ovodda 400.000,00 25 Perdaxius 400.000,00 26 Pula 594.000,00 27 Ruinas 292.000,00 28 S. Giovanni Suergiu 800.000,00 29 S. Nicolò Gerrei 55.000,00 30 Sadali 400.000,00 31 San Basilio 106.000,00 32 San Gavino Monreale 715.000,00 33 San Sperate 242.000,00 34 Santadi 396.000,00 35 Santu Lussurgiu 400.000,00 36 Scano Montiferro 400.000,00 37 Selargius 201.000,00 38 Sestu 538.000,00 39 Silius 400.000,00 40 Sini 376.000,00 41 Ninnai 74.000,00 42 Stintino 297.000,00 43 Tadasuni 144.000,00 44 Terrena 400.000,00 45 Teulada 323.220,07 46 Tissi 335.421,90 47 Torralba 353.000,00 48 Tortolì 682.530,35 49 Tramata 400.000,00 50 Triei 195.000,00 51 Usellus 395.000,00 52 Usini 112.000,00 53 Valledoria 400.000,00 54 Vallermosa 265.000,00 55 Villa Verde 146.000,00 56 Villacidro 1.419.000,00 57 Zerfaliu 226.000,00 Totale finanziamento 21.694.172,32 O.C.G.E.I.S. 15-12-2003 – Piano strategico reti idriche.

 

Pagina 1/1

 



Normativa Italiana | Privacy, Disclaimer, © | Contact

2008-2011© Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional