Normativa Leggi Decreti del presidente della repubblica, del Ministro ... - Delibere, Regolamenti, Ordinanze, Circolari

Normativa Nazionale   Normativa  Leggi









D.M. 01/12/2005

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Decreto 1 dicembre 2005

Autorizzazione all'Agenzia del demanio ad effettuare la vendita diretta, in via sostitutiva, di taluni immobili di proprietà dello Stato.

Il Direttore Generale del Tesoro

-Visto il decreto-legge 25 settembre 2001, n. 351, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 novembre 2001, n. 410, recante «Disposizioni urgenti in materia di privatizzazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico e di sviluppo dei fondi comuni di investimento immobiliare», che autorizza l'Agenzia del demanio con propri decreti dirigenziali a riconoscere di proprietà dello Stato beni degli enti pubblici non territoriali nonchè beni non strumentali in precedenza attribuiti a società a totale partecipazione pubblica, diretta o indiretta, anche sulla base di elenchi predisposti dagli stessi;

-Visto il decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, recante «Disposizioni urgenti per favorire lo sviluppo e per la correzione dell'andamento dei conti pubblici» convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326;

- Visto l'art. 41-bis, comma 6, del citato decreto-legge n. 269/2003, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, che riconosce come appartenenti al patrimonio dello Stato prevedendone l'alienazione anche con le modalità e alle condizioni di cui all'art. 29 del medesimo provvedimento i beni immobili non strumentali di proprietà dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato individuati dall'Agenzia del demanio;

- Visto l'art. 29, comma 1, del citato decreto-legge n. 269/2003 che autorizza l'Agenzia del demanio, in base a decreto del Ministero dell'economia e delle finanze, a vendere a trattativa privata anche in blocco, beni immobili adibiti ad uffici pubblici con prioritario riferimento a quelli per i quali sia stato già determinato il valore di mercato;

-Visto il decreto direttoriale dell'Agenzia del demanio n. 46181 del 1° dicembre 2003 emanato in virtù delle disposizioni contenute nell'art. 41-bis, comma 6, del citato decreto-legge n. 269/2003 e dell'art. 1, comma 2, del decreto- legge 25 settembre 2001, n. 351, con il quale sono stati dichiarati di proprietà dello Stato i beni immobili non strumentali dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato individuati sulla base degli elenchi predisposti dall'Amministrazione dei monopoli medesima;

-Visto il decreto direttoriale dell'Agenzia del demanio n. 46321 del 2 dicembre 2003 con il quale è stata effettuata la ricognizione di ulteriori beni immobili di proprietà dello Stato ai sensi dell'art. 1, comma 1, del decretolegge 25 settembre 2001, n. 351, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 novembre 2001, n. 410;

-Visto il decreto del direttore generale del Dipartimento del tesoro del Ministero dell'economia e delle finanze prot. n. 112867 del 10 dicembre 2003 che ha autorizzato l'Agenzia del demanio a vendere, a trattativa privata in blocco in base ai valori di mercato, alla società Fintecna - Finanziaria per i settori industriale e dei servizi S.p.a. - i beni immobili di proprietà dello Stato di cui agli allegati al medesimo decreto;

-Visto il contratto di compravendita repertorio n. 82495/18861 in data 23 dicembre 2003 per notaio Enrico Parenti, stipulato tra l'Agenzia del demanio e la società Fintecna S.p.a.;

- Visto il decreto del direttore dell'Agenzia del demanio n. 49682 in data 23 dicembre 2003, con il quale è stato approvato e reso esecutivo il predetto contratto di compravendita;

-Considerato che, successivamente alla stipula del citato atto di compravendita, la società Fintecna S.p.a., con nota n. 8120 dell'8 giugno 2005, ha rappresentato la necessità di procedere alla modifica del suddetto contratto, in riferimento ad alcuni beni oggetto di cessione, in ordine ai quali il Ministero per i beni e le attività culturali ha riscontrato, in esito ad approfondimenti successivi al trasferimento, l'inalienabilità per la sussistenza del vincolo d'interesse storico artistico;

-Considerato, altresì, il contenzioso promosso da alcuni comuni, i quali hanno rivendicato il trasferimento di alcuni immobili, oggetto del contratto repertorio n. 82495 del 23 dicembre 2003, in quanto ritenuti dagli stessi enti locali assoggettati alle disposizioni speciali di cui all'art. 2-quinquies del decreto- legge 27 dicembre 2000, n. 392, convertito in legge n. 26 del 28 febbraio 2002;

- Vista la nota dell'Agenzia del demanio, n. 2005/30807/NOR del 15 novembre 2005, che in ragione di quanto sopra esposto ravvisa l'esigenza di procedere ad una modifica del citato atto di compravendita, estromettendo i beni immobili in relazione ai quali il Ministero per i beni e le attività culturali ha rilevato, a seguito di ulteriore indagine, la sussistenza del vincolo d'interesse storico artistico nonchè i beni oggetto di contenzioso con i comuni e trasferendo, in sostituzione, alla società Fintecna S.p.a. altri beni immobili di proprietà dello Stato, di pari valore, indicati nell'allegato A al presente decreto;

-Visti i decreti direttoriali dell'Agenzia del demanio n. 30540 e n. 30539 del 21 novembre 2005, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale del 25 novembre 2005, n. 275, con i quali è stata effettuata la ricognizione dei beni immobili di cui all'Allegato A al presente decreto ai sensi dell'art. 1, comma 1 e 2, del decreto-legge 25 settembre 2001, n. 351, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 novembre 2001, n. 410, nonchè ai sensi dell'art. 41-bis comma 6, del decreto-legge n. 269/2003;

-Vista la lettera n. 2005/25587/OP del 26 settembre 2005 con la quale l'Agenzia del demanio ha interessato il Ministero per i beni e le attività culturali ai fini della verifica di cui al decreto legislativo n. 42/2004;

Decreta:

Art.1. Ai sensi degli articoli 41-bis comma 6 e 29, comma 1, del decreto-legge 30 settembre 2003, n. 269, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre 2003, n. 326, l'Agenzia del demanio è autorizzata a trasferire in blocco, in via sostitutiva, alla società Fintecna S.p.a. i beni di cui all'allegato A al presente decreto.

Art. 2. Il trasferimento è subordinato all'esito della verifica da parte del Ministero per i beni e le attività culturali di cui al decreto legislativo n. 42/2004. Il presente decreto è trasmesso per il tramite dell'Ufficio centrale di bilancio alla registrazione della Corte dei conti e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 1° dicembre 2005 Il direttore generale del Tesoro: Grilli Registrato alla Corte dei conti il 16 dicembre 2005 Ufficio di controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 6 Economia e finanze, foglio n. 107 Allegato A Comune Indirizzo Denominazione Descrizione Catasto Foglio Part. Sub Napoli Via Ferraris 235 Alloggio CF Bar/6 248 8 Napoli Via Ferraris 235 Alloggio CF Bar/6 248 12 Napoli Via Ferraris 235 Uffici CF Bar/6 248 15 Napoli Via Ferraris 235 Box CF Bar/6 248 16 Napoli Via Ferraris 235 Box CF Bar/6 248 17 Napoli Via Ferraris 235 Box CF Bar/6 248 24 Napoli Via Ferraris 235 Parti comuni CF Bar/6 248 30 Napoli Via Ferraris 235 Parti comuni CF Bar/6 248 31 Napoli Via Ferraris 235 Parti comuni CF Bar/6 248 32 Napoli Via Ferraris 235 Parti comuni CF Bar/6 248 33 Napoli Via Ferraris 235 Parti comuni CF Bar/6 248 34 Napoli Via E. Granturco 94/a Ex fabbrica pallini di piombo CF 152 1 Napoli Via E. Granturco 94/a Ex fabbrica pallini di piom-Alloggio CF Mer/6 Napoli Via E. Granturco 93 bo, alloggi e depositi Alloggio CF Mer/6 Napoli Via E. Granturco 93 Alloggio CF Mer/6 Napoli Via E. Granturco 94 Locale ad uso condominiale CF Mer/6 Napoli Via E. Granturco 94 Locale ad uso condominiale CF Mer/6 Napoli Via E. Granturco 94 Cortile CF Mer/6 Napoli Via E. Granturco 94 Locale ad uso condominiale CF Mer/6 Napoli Via E. Granturco 96 Autoparco veivoli sequestrati CF 112 Napoli Via E. Granturco 96 Autoparco veivoli sequestrati CF 112 Cervia Corso Mazzini 41 Uffici e foresteria dell’ex Sali- Uffici CF 34 181 3 Cervia Corso Mazzini 41 na di Cervia Foresteria CF 34 182 2 Margherita Zona cappella – Fabbricati e terreni appar-Terreno CT 14 6 di Savoia viale recinto D.M. 01/12/2005 – Autorizzazione all'Agenzia del demanio alla vendita di immobili di proprietà dello Stato. officine Margherita di Savoia Zona cappella – viale recinto officine Terreno CT 14 7 Margherita di Savoia Zona cappella – viale recinto officine tenenti al cen- Terreno con fabbricati vari CT 14 79 Margherita di Savoia Zona viale Salina tro sportivo Terreno con impianti sportivi CT 14 212p (ex 2 p in corso di frazionamento) Margherita di Savoia Zona cappella – viale recinto officine Ex uffici CT 14 80 Roma Largo Ascianghi, 3 unità residenziale Alloggio CF 505 322 501 Roma Via Anicia 9 unità residenziale Alloggio CF 505 412 3 Roma Via Marziale 50 unità residenziale Alloggio CF 368 81 508 Roma Via dell’Amba Aradam 21/A unità residenziale Alloggio CF 515 188 504 Roma Via dell’Amba Aradam 21/A unità residenziale Alloggio CF 515 188 524 Roma Via dell’Amba Aradam 21/A unità residenziale Alloggio CF 515 188 523 Roma Via dell’Amba Aradam 21/A unità residenziale Alloggio CF 515 188 503 Milano Via S. Marco 32 unità residenziale Alloggio CF 312 53 27 Ancona Via Podgora 6 unità residenziale Alloggio CF 10 542 7 Bari Viale F. De Blasio 20 unità residenziale Alloggio CF 20 19 11 Firenze Via Tartini 3 unità residenziale Alloggio CF 52 238 1 Adria Via S. Pietro Basso 47 unità residenziale Alloggio CF AD/23 519 15 Venezia S. Croce 420/C unità residenziale Alloggio CF VE11 84 3 Venezia S. Croce 420/C unità residenziale Alloggio CF VE11 84 4 Venezia S. Croce 420/C unità residenziale Alloggio CF VE11 84 5 Venezia - Marghera Via De Marchi 16 Centro di servizio Centro operativo Agenzia delle Entrate CF CH 10 1047 D.M. 01/12/2005 – Autorizzazione all'Agenzia del demanio alla vendita di immobili di proprietà dello Stato.

 

Pagina 1/1

 



Normativa Italiana | Privacy, Disclaimer, © | Contact

2008-2011© Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional