Normativa Leggi Decreti del presidente della repubblica, del Ministro ... - Delibere, Regolamenti, Ordinanze, Circolari

Normativa Nazionale   Normativa  Leggi









D. 20/12/2004 n. 72

COMITATO INTERMINISTERIALE PROGRAMMAZIONE ECONOMICA DELIBERAZIONE 20 dicembre 2004 n. 72

Edilizia scolastica: modifiche ed integrazioni del programma approvato con delibera CIPE n. 89 del 26 giugno 1996.

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

- Visto il decreto-legge 23 giugno 1995, n. 244, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 agosto 1995, n. 341, che, all'art. 4, comma 1, autorizzava il Ministro del tesoro a contrarre mutui con la Cassa depositi e prestiti, entro i limiti specificati nella norma stessa, per il finanziamento di grandi opere infrastrutturali nelle aree depresse del territorio nazionale;

-Visto l'art. 14, comma 6, del decreto-legge 25 maggio 1996, n. 286, che prevedeva potessero essere utilizzate le somme derivanti dai mutui di cui sopra, entro l'importo di 103,29 Meuro (200 miliardi di lire), per il finanziamento di un programma di interventi di edilizia scolastica;

- Visto l'art. 2, comma 4, della legge 8 agosto 1996, n. 431, che ha riprodotto i contenuti del citato art. 14, comma 6, del decreto-legge n. 286/1996;

- Vista la delibera 26 giugno 1996, n. 89 (Gazzetta Ufficiale n. 204/1996), con la quale questo comitato, su proposta dell'allora Ministro della pubblica istruzione, ha approvato il programma di cui sopra, demandando all'amministrazione di settore la puntuale determinazione della quota di mutuo da assegnare a ciascun intervento, nell'ambito dell'importo indicato in delibera quale limite massimo all'assegnazione, e prevedendo, tra l'altro, l'utilizzo delle economie realizzate in fase di aggiudicazione dei lavori e delle eventuali altre disponibilitą per il finanziamento di un programma integrativo predisposto dalla citata amministrazione, sentite le regioni interessate, e da sottoporre all'approvazione di questo comitato;

-Viste le delibere 18 dicembre 1997, n. 258 (Gazzetta Ufficiale n. 59/1998), 9 giugno 1999, n. 82 (Gazzetta Ufficiale n. 175/1999), 4 agosto 2000, n. 72 (Gazzetta Ufficiale n. 244/2000), 29 novembre 2002, n. 101 (Gazzetta Ufficiale n. 85/2003) e 25 luglio 2003, n. 31 (Gazzetta Ufficiale n. 273/03), con le quali questo comitato, su proposta del predetto Ministero, ha approvato variazioni ed integrazioni al programma di cui sopra;

- Vista la nota n. 1317 del 2 luglio 2004, con la quale il Ministero dell'istruzione, dell'universitą e della ricerca - sulla base di appositi atti deliberativi delle regioni Abruzzo, Campania, Molise, Puglia e Sicilia ed in relazione al parere favorevole espresso dagli enti locali interessati e dagli organi scolastici periferici - propone modifiche ed integrazioni al programma di interventi approvato da questo comitato con la citata delibera n. 89/1996;

Delibera:

1. Regione Abruzzo. Provincia di Chieti. Le economie maturate dall'amministrazione provinciale a seguito della realizzazione di lavori di ampliamento e sopraelevazione dell'I.T.C.G. «E. Fermi» di Lanciano, ammontanti a 45.765,48 euro (88.614.325,96 lire), sono destinate a lavori di climatizzazione dei locali ed arredamento dell'auditorium e del laboratorio di fisica e scienze nel liceo scientifico di Vasto.

2. Regione Campania. Comune di Cicciano (Napoli). Le economie maturate a seguito della realizzazione dei lavori di completamento della scuola media nel rione I.A.C.P., ammontanti a 131.200,14 euro (254.038.895 lire), sono devolute per ulteriori opere di adeguamento e completamento relative allo stesso edificio scolastico.

3. Regione Molise. Provincia di Isernia. Le economie rinvenienti da un mutuo concesso per alcuni lavori di completamento ed adeguamento nell'Istituto d'arte del capoluogo, pari a 25.063,61 euro (48.529.916 lire), possono essere utilizzate per opere di completamento interne ed esterne nello stesso edificio scolastico. Le economie, ammontanti a 37.124,66 euro (71.883.365 lire), rinvenienti da mutui gią assegnati ad alcune amministrazioni della provincia di Isernia (tra cui i comuni di Agnone e Venafro) sono devolute alle amministrazioni comunali sottoindicate per interventi aggiuntivi e complementari relativi agli stessi edifici scolastici:

1. comune di Agnone - Scuola materna {P. Micca} - completamento Euro 8.395,84

2. comune di Venafro - Scuola elementare {Ponte | Scassato}, com- Euro 28.728,82 pletamento 1° lotto funzionale Totale Euro 37.124,66

4. Regione Puglia. Comune di Casarano (LE). Le economie maturate a seguito della realizzazione dei lavori di manutenzione ed adeguamento a norma nella scuola elementare di via Ruffano, nel comune di Casarano, pari a 30.022,03 euro (58.130.756 lire), sono destinate alla realizzazione di ulteriori lavori di adeguamento e manutenzione da effettuarsi presso lo stesso edificio scolastico.

5. Regione Sicilia. Comune di Belmonte Mezzagno (Palermo). Il comune, assegnatario di un mutuo concesso per lavori di completamento della scuola media «Emanuele Ventimiglia», č autorizzato a utilizzare quota parte di detto mutuo, pari a 87.750,04 euro (169.907.770 lire) per lavori di manutenzione straordinaria e adeguamento a norma del campo di calcetto della scuola stessa, il cui onere č quantificato in 66.905,82 euro (129.547.732 lire), e per lavori di manutenzione straordinaria e trasformazione delle centrali termiche a gas metano in detta scuola e in altri edifici scolastici comunali (scuola elementare di piazza della Libertą e scuola materna ed elementare di via Papa Giovanni XXIII), nel limite dell'importo residuo di 20.844,22 euro (40.360.038 lire).

Roma, 20 dicembre 2004 Il presidente delegato: Siniscalco Il segretario del CIPE: Baldassarri Registrato alla Corte dei conti il 4 aprile 2005 Ufficio di controllo Ministeri economico- finanziari, registro n. 1 Economia e finanze, foglio n. 319

 

Pagina 1/1

 



Normativa Italiana | Privacy, Disclaimer, © | Contact

2008-2011© Valid CSS! Valid HTML 4.01 Transitional